Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.
E-mail
Filosofia della formazione arrow Herrad von Landsberg e l’Hortus deliciarum

  Mario Gennari



Herrad von Landsberg e l’Hortus deliciarum


pp. 150
Numero catalogo 23
ISBN 9788869830938

Prezzo: €18,00

Chiedi un'informazione riguardo questo prodotto
 
 

Perché scrivere oggi un libro su di una canonichessa medievale? Perché dedicare uno studio a una badessa vissuta nel cuore del Medioevo – durante il XII secolo – e al centro dell’Europa – in una abbazia sperduta sui monti dell’Alsazia –, entro un tempo e uno spazio che dunque paiono soltanto remoti? E perché porsi alla ricerca di ciò che rimane di un codice irrimediabilmente perduto, poiché divorato dalle fiamme di un rogo scaturito dalla guerra franco-prussiana del 1870? È presto detto: perché l’autrice del testo – dalla identità incerta – e l’opera stessa – di cui niente resta di originario – rappresentano paradigmaticamente quanto l’Europa nella sua lunga storia è anzitutto stata. Ossia: cultura. Herrad von Landsberg, vissuta tra il 1130 e il 1195 circa, badessa nel monastero di Sainte-Odile dell’Alsazia oggi francese, è l’autrice dell’Hortus deliciarum: un libro molto citato e assai poco conosciuto, capace di evocare soprattutto attraverso le sue immagini tanto l’animo di questa monaca quanto lo spirito del Medioevo. Mario Gennari stilizza il profilo di Herrad e mette in chiaro i punti costitutivi della sua opera, soffermandosi sull’interpretazione sia del testo scritto sia delle molteplici figure che, non prive delle loro sfide integumentali, lo accompagnano.

L'AUTORE

MARIO GENNARI è professore ordinario di Pedagogia Generale e Filosofia della Formazione Umana presso l’Università degli Studi di Genova. Tra le sue pubblicazioni: Pedagogia e semiotica, La Scuola, Brescia, 1984; Lo sguardo iconico, La Scuola, Brescia, 1984; Pedagogia degli ambienti educativi, Armando, Roma, 1988; Interpretare l’educazione. Pedagogia, semiotica, ermeneutica, La Scuola, Brescia, 1992; L’educazione estetica, Bompiani, Milano, 1994; Storia della Bildung. Formazione dell’uomo e storia della cultura in Germania e nella Mitteleuropa, La Scuola, Brescia, 1995; Semantica della città e educazione, Marsilio, Venezia, 1995; Filosofia della formazione dell’uomo, Bompiani, Milano, 2001; Trattato di Pedagogia Generale, Bompiani, Milano, 2006; Filosofia del pensiero, Il Melangolo, Genova, 2007; L’Eidos del mondo, Bompiani, Milano, 2012; Formema, Il Melangolo, Genova, 2015; Missa in tempore belli, Il Melangolo, Genova, 2015.

collana: filosofia della formazione





Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 19 settembre 2018 17:12
Carrello
VirtueMart
Il carrello è vuoto.

La leggenda del Western
La leggenda del Western


Capitalismo come religione
Capitalismo come religione


Obsolescenza dell’umano. Gunther Anders e il contemporaneo
Obsolescenza dell’umano. Gunther Anders e il contemporaneo


Il concetto di Dio dopo Auschwitz
Il concetto di Dio dopo Auschwitz


Teresio Olivelli. Ribelle per amore
Teresio Olivelli. Ribelle per amore


Lo Chef filosofo
Lo Chef filosofo


Il Vangelo secondo Bergman
Il Vangelo secondo Bergman


Il dentista di Duchamp
Il dentista di Duchamp


La poesia è finita
La poesia è finita


Essere vegetariani nell’antica Grecia
Essere vegetariani nell’antica Grecia


Neuhumanismus
Neuhumanismus


Il boccagentile
Il boccagentile


Leopardi come educatore
Leopardi come educatore


Paradiso I-XVII
Paradiso I-XVII


Machiavelli. Becoming and virtue
Machiavelli. Becoming and virtue


Il nostro sito utilizza cookies tecnici per migliorare la navigazione e consentire l'uso delle funzioni di shopping. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.